Homepage » Informazioni e news

Informazioni e news

Pensa alla vita, rottama il tuo padellino

Data: 10/12/2008

Pensa alla vita, rottama il tuo padellinoSabato in piazza Grande 20 euro in cambio del vecchio casco insicuro LIVORNO. «Operazione Vita. Rottama il tuo padellino!» è l’appuntamento, in agenda per la mattina del prossimo 13 dicembre in piazza Grande che si ripeterà puntando a migliorare la formula di un evento già organizzato con successo l’anno passato. L’iniziativa è riservata a tutti i ragazzi che frequentano le scuole medie (classi terze) e secondarie (primi tre anni degli istituti superiori) della città, con un’età compresa tra i 14 e i 17 anni e mira ad accrescere tra i giovanissimi la consapevolezza sull’importanza di tenere un comportamento corretto per strada ed usareqcaschi sicuri e non solo alla moda. Una campagna di sensibilizzazione che parte proprio dal presupposto di sconfiggere una cattiva abitudine, spesso tra le più radicate e diffuse: vale a dire l’uso dei caschi non omologati e chiamati più comunemente ’padellini’. Anche nella sua seconda edizione quindi, l’obiettivo primario dell’appuntamento è richiamare i giovani a comportamenti responsabili quando sonoin sella ai loro ciclomotori. L’iniziativa è stata presentata ieri in conferenza stampa presso i locali dell’ Ufficio Scolastico Provinciale. Patrocinata da Comune e Provincia è stata allestita anche grazie alla collaborazione dell’azienda Usl 6 e di tanti altri partner pubblici e privati. L’obiettivo è quello di richiamare l’attenzione dei molti adolescenti livornesi sull’importanza di vestire un casco omologato al fine di preservare la propria incolumità. Una manifestazione che punta il mirino su un argomento quanto mai delicato e che vede il coinvolgimento anche della Prefettura e delle Forze dell’Ordine (Carabinieri, Comando provinciale, Guardia di Finanza, Polizia di Stato, Stradale e Municipale, Comando provinciale dei Vigili del Fuoco). Sarà l’Associazione Toscana paraplegici a ritirare i ’padellini’ per colpire nel vivo i ragazzi con il messaggio che anche una minima leggerezza o un solo attimo di distrazione sulla strada possono risultare fatali). Tra le associazioni del volontariato ci saranno anche Misericordia di Livorno, Svs, Croce Rossa, Sil, Etruria Soccorso. Tanti gli stand che saranno installati nell’area antistante il Duomo. Ci saranno anche le tende al cui interno sarà proiettato il video dell’operazione parallela ’Non freghiamoci la Vita’, coordinata dal Progetto Città Sicura e dal suo responsabile comunale Fabio Ferroni che ha già coinvolto 23 classi superiori e 700 studenti in totale), i quali andranno a costituire tappe di un percorso formativo che gli alunni seguiranno nel corso della mattina a partire dalle 9 sino alle 12.30. Sarà presenti anche l’Automobile Club provinciale: l’ente di via Verdi distribuirà 600 palloni con il proprio logo come simbolo concreto della voglia di dare un calcio al vecchio e pericoloso ’padellino’, un messaggio ribadito e veicolato con chiarezza anche attraverso la gigantografia di una vignetta a tema che sarà ideata dal grafico Stefano Caprina. Com l’Aci anche la Federazione Motociclistica Italiana (la quale fornirà l’arco gonfiabile che verrà posto all’ingresso del percorso). Tra gli sponsor principali la Di Liberti Ricambi Moto di via Pera: proprio di concerto con le aziende produttrici di caschi Vemar (questa avrà anche il compito di illustrare ai ragazzi i dettagli tecnici dei caschi stessi) e Helmets, si vivrà il momento clou della manifestazione. Vale a dire la consegna da parte dei ragazzi del vecchio padellino: una merce di scambio preziosa per ricevere un buono di 20 euro (un ticket da 10 euro sarà comunque consegnato a tutti gli intervenuti al momento dell’entrata) sull’acquisto di un nuovo casco omologato e più sicuro entro la fine di febbraio 2009. In più, intorno alle 11.30 si procederà anche all’estrazione di ben 50 caschi che andranno comunque in regalo tra tutti gli intervenuti. Andrea Puccini (tratto da Il Tirreno, ed. del 10/12/2008, pag.VI) -A fianco, la piantina secondo la quale sarà organizzato il percorso di P.zza Grande